Lukas

Da meccanico in Svizzera a volontario a bordo di un ospedale galleggiante!

“Durante tutta la procedura di selezione, continuavo a chiedermi se una nave del genere esistesse davvero o se la stessi solo immaginando. ” “Poi, un giorno, sono arrivato sulla passerella e non credevo ai miei occhi: ero davvero lì”.

Quando Lukas sente parlare di Mercy Ships per la prima volta, non è ancora sicuro sia la scelta giusta per lui. È il 2017 quando, in chiesa, il giovane meccanico ascolta una coppia raccontare la propria esperienza di volontariato a bordo dell’Africa Mercy. Da quel momento, inizia diverse volte a preparare la candidatura per diventare meccanico volontario, senza mai completarla.

“Quando un giorno ho ricevuto una lettera che mi chiedeva ‘Può imbarcarsi, per favore? Abbiamo urgente bisogno di un meccanico’, ho capito che ero davvero destinato a partire. ”

Il motivo di quell’urgenza si chiarisce quando Lukas arriva a bordo dell’Africa Mercy. Il meccanico in servizio aspettava un sostituto per potersi sposare, perché non voleva lasciare il posto vacante. Lukas era la risposta a una preghiera. “È stato fantastico rendermi conto che Dio aveva già previsto tutto”, racconta.

La vita a bordo

Lukas ha vissuto a bordo dell’Africa Mercy per un anno. “Il mio lavoro è occuparmi di tutto ciò che si muove, perciò c’è tantissimo da fare. ”, spiega. Lukas effettua la manutenzione dei veicoli esposti al vento e alla salsedine, ripara i generatori e si occupa della logistica dei trasporti per tutto l’equipaggio.

Essendo una nave ospedale, l’Africa Mercy ha sempre bisogno di veicoli perfettamente funzionanti. Senza mezzi di trasporto terrestre, Mercy Ships non potrebbe portare a termine la propria missione. Molti pazienti dipendono dall’organizzazione per il trasporto via terra, e molti programmi clinici e di screening si svolgono a diversi chilometri dal porto. “Ogni giorno ho la sensazione di fare qualcosa di importante, di fare la differenza”, dice Lukas.

Per via del Covid-19, l’Africa Mercy ha trascorso un anno in un cantiere navale per manutenzione. Lukas e gli altri membri dell’equipaggio sanno che il loro lavoro è servito a preparare la nave per il giorno in cui, presto, i pazienti potranno tornare a bordo per essere operati. “I pazienti aspettano che la nave ritorni al più presto in Senegal”. Nel frattempo, comunque, durante quest’anno speciale, si sono presentate varie opportunità di sviluppo personale.

L’equipaggio lavora duramente, ma sempre in squadra. La vita di comunità offre continue occasioni di divertimento e di crescita, sia in ambito professionale, sia nella condivisione di interessi personali o delle esperienze e delle amicizie vissute a bordo.

“È stata un’esperienza incredibile”, racconta Lukas. “Adesso più che mai, ho trovato il cardine della mia vita. Sono estremamente grato per il tempo trascorso a bordo dell’Africa Mercy. ”

 

La comunità a bordo delle nostre navi ospedale è unica. I nostri volontari arrivano ciascuno con le proprie competenze professionali e il proprio bagaglio di esperienze di vita in varie parti del mondo, spinti dal desiderio di servire i più bisognosi. È molto più di un ruolo professionale. Qui porti ciò che sei, nel lavoro e fuori. Che tu sia un medico che ama organizzare allenamenti sportivi nel tempo libero, un commercialista appassionato di karaoke o un insegnante membro di un coro a cappella, Mercy Ships ha bisogno di te.

 

Sei pronto a condividere i tuoi talenti? A bordo delle nostre navi c’è un posto per te.

 

Per qualsiasi domanda sul volontariato
Contatta Jessica Morey

+41 21 654 32 70
[email protected]

Prima di contattarci, non dimenticare di consultare la rubrica Informazioni generali & FAQ, dove troverai le risposte a quasi tutte le tue domande.